Titolo: After Dark

Titolo originale: アフターダーク

Autrice: Haruki Murakami

Editore: Einaudi

Ebook: Disponibile.

Genere: Noir

Prezzo: 6,99 € [formato digitale] / 9,35 € [cartaceo]

CLICCA QUI PER IL LINK.

 

.

.

Frase Preferita:A volte ho l’impressione di fare una gara di corsa con la mia ombra. Per quanto io corra veloce, non riesco a seminarla. Perché dalla propria ombra non si può fuggire.”

.

 

TRAMA.

 

Un giovane jazzista, un esperto informatico, una prostituta picchiata da un cliente, la manager di un love hotel, una ventunenne che vegeta in uno stato semicomatoso, e sua sorella, ragazza solitaria e inquieta. In una Tokyo aliena, nell’arco di una sola notte, i destini di queste persone finiscono per incrociarsi facendo emergere un inatteso senso di umana solidarietà.

 

.

.

.

Uno sguardo ai contenuti

.

 Il maestro del trasformismo l’ha fatto di nuovo. Difficile pensare a qualsiasi altro autore capace come Murakami di spaziare dal FANTASTICO all’AUTOBIOGRAFICO, dall’EROTICO al NOIR. Con una facilità tale da lasciarci domandare chi è davvero Haruki Murakami? Quello spontaneo e introspettivo di NORWEGIAN WOOD o quello misterioso e un po’ folle di L’UCCELLO CHE GIRAVA LE VITI DEL MONDO? Come un diamante dalle molteplici facce, sembra che il nostro autore riesca a voltarsi verso una qualsiasi direzione e ottenere sempre la stessa anomala, quasi fuorviante perfezione.

AFTER DARK non è niente di tutto quello che è venuto prima. Pur conservando lo stile semplice e asciutto che da sempre lo contraddistingue, Murakami si affida a uno scenario diviso tra la realtà di tutti i giorni e un sogno da cui non ci si riesce a ridestare. Il surrealismo dell’autore è ormai noto a tutti i suoi fan. Ma Murakami fa di più. Ci lascia entrare in una dimensione onirica, immergendoci nella notte più buia di tutte e aspettando che siamo noi stessi a porci la fatidica domanda: siamo davvero certi che il mondo in cui ci stiamo muovendo sia quello autentico?

Di mondi, in verità, Murakami ce ne presenta diversi. Ognuno di essi distante anni luce dal precedente, eppure tutti collegati in modo irrimediabile l’uno con l’altro. Come tanti sassolini di uno stesso selciato, vicini tra loro ma che non interagiscono mai direttamente, vanno a costituire un mosaico interattivo nel quale non è mai semplice districarsi. È il caso dell’incontro tra MARI – l’emotiva ma poco empatica ragazza che ci accompagnerà durante il primo arco temporale – e TAKAHASHI, l’esuberante ma non meno profondo trombettista che ne segnerà le prime scosse emotive. Del wanna-be-detective di KAORU, KOMOGI e KOROGI, che vivranno le sagaci disavventure di alcuni frequentatori del Love Hotel dove lavorano nella seconda parte della narrazione. Dell’impiegato SHIRAKAWA, che si ritrova costretto a un ferrato confronto con qualcuno che non vorrebbe mai conoscere, dopo aver percosso una prostituta cinese incontrata nello stesso Love Hotel. La bella addormentata ERI, infine – sorella di Mari – che continua a viaggiare nel suo placido sonno senza sogni fino al momento cruciale della narrazione.

.

.

Chi è il protagonista, quindi?

.

 

L’OROLOGIO. È lui, senza dubbio, l’elemento più caratterizzante del romanzo.

Il pendolo che fa da spettatore a tutti i dialoghi tra i personaggi, a ogni singola vicenda che il battito delle lancette accompagna. Scandendo non solo il trascorrere delle ore ma anche il defluire degli eventi. Forgiando il carattere dei personaggi stessi, provati dalle spasmodiche attese a cui vengono sottoposti (come quella di Mari, in ansia per il risveglio della sorella) capaci di determinare ancor più le vere emozioni di ognuno tra loro. Creando empatia nei discorsi che prendono vita dalla mancanza di movimento della città, immersa in una stasi paragonabile a quella della povera Eri.

Di protagonista ce n’è un altro, in effetti. Anzi, un’altra. La NOTTE.

La notte – nel mondo di After Dark – si presenta allo stesso modo di come la penna sta allo scrittore. Le vicende temporali del romanzo attingono alla fiamma del camino e diventano cenere nell’arco di una sola notte. Lo stesso titolo dell’opera si palesa effettivo, senza trarci in inganno con promesse false o fuorvianti. After Dark è il racconto di coloro che si vedono estranei all’effettivo corso degli eventi, immergendosi in una realtà alternativa che gli conferisca sensazioni differenti. Possiamo attestarlo nella profondità dei dialoghi, che diventa da un inizio in sordina man mano sempre più manifesta, fino a sfociare in vere e proprie tematiche dal sapore agrodolce. Un esempio ne sono le storie secondarie raccontate da gesti abituali, come quelle proposte attraverso l’auricolare di un cellulare. O l’impatto della musica nelle conversazioni stesse, che funge da mezzo per trasformare il dialogo in qualcosa dal peso quasi materiale.

.

.

Ricapitoliamo

.

CONSIGLIATO? A tutti gli amanti del Noir, e a chi piacciono le ambientazioni disperse in un mondo che è sì il nostro, la realtà di tutti giorni, ma al contempo si presenta con caratteristiche a cui raramente abbiamo assistito. Consigliato a chi piace vivere la propria vita, e pure non disdegna di spaziare in un universo a corrente alternata, pregno di quella frenesia che ci suggerisce azioni e comportamenti da cui di solito ci teniamo ben distanti (nel nostro piccolo).

MI CONSIGLI ALTRI LIBRI DELL’AUTORE? Difficile dirlo. Haruki Murakami può essere acqua e può essere fuoco, passione o disinteresse. After Dark è di sicuro il romanzo più riflessivo del quasi premio Nobel giapponese, e proprio l’aspetto introspettivo ne costituisce il fascino più grande. Se siete amanti del suo stile, troverete gradevoli anche le sue altre pubblicazioni, consci però di immergervi in scenari totalmente diversi dall’impatto Noir di After Dark.

 

Link Amazon cartaceo (clicca qui!)

Link Amazon e-book (clicca qui!)

.